Skip to content

IL GIGANTE A SOSTEGNO
DI NUMEROSE INIZIATIVE

Le Case del Cuore

Un totale di oltre 1.300 notti nelle Case del Cuore Lilt (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) Un risultato raggiunto attraverso i nostri clienti del catalogo Blucard 2023 grazie ai quali la Lilt ha ottenuto 12.732 donazioni per un totale di 95.490 euro.
Beneficiarie, le famiglie in stato di fragilità, provenienti da Italia ed estero, con minori malati di tumore in cura presso il reparto di Pediatria Oncologica dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. La permanenza alle famiglie è garantita per tutto il periodo necessario delle cure e terapie. Le Case del Cuore nascono negli anni ’70 come primo esempio di risposta concreta al problema della mobilità sanitaria, e a tutt’oggi fanno parte di quella rete di accoglienza che la LILT e i suoi donatori rendono possibile per evitare che le persone in condizioni socio economiche disagiate debbano dormire per strada o in macchina, durante le cure oncologiche dei propri figli. Le Case del Cuore offrono non solo un alloggio gratuito e sicuro ma anche tutta l’assistenza umana e psicologica necessaria per affrontare i delicati momenti delle terapie.
“Dunque, grazie a tutti i donatori – si legge nella nota congiunta LILT e ‘Il Gigante’ – per aver riposto in noi la vostra fiducia. La vostra generosità e concreta solidarietà ci consente di continuare a stare al fianco dei piccoli pazienti oncologici e le loro famiglie con lo scopo di far superare al meglio il trauma della malattia e di farli sentire accolti come se fossero a casa propria”.

A sostegno di AIRC

Ringraziamo i nostri Clienti che hanno acquistato le reticelle di arance rosse italiane nel mese di Febbraio 2024 presso i nostri supermercati.
Insieme abbiamo donato oltre 13.000 euro, sostenendo la Fondazione AIRC per la ricerca sul cancro.
Visita il sito www.airc.it

Iniziativa Dona anche tu un pasto alle famiglie bisognose

Ringraziamo i nostri Clienti che, nel mese di settembre 2023, hanno acquistato migliaia di cassette di uva bianca da 2 Kg nei nostri supermercati. Insieme al Banco Alimentare abbiamo donato oltre 200.000 pasti* sostenendo tantissime famiglie bisognose.

In 5 anni di iniziativa abbiamo donato un milione di pasti

*Per ogni cassetta di uva bianca acquistata nei nostri supermercati, Il Gigante ha donato un contributo economico al Banco Alimentare della Lombardia, del Piemonte e dell’Emilia Romagna per recuperare e distribuire un mix di 500 g di alimenti corrispondenti a 1 pasto equivalente calcolato in base ai LARN (Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia per la popolazione italiana)

Giornata Nazionale della Colletta Alimentare

Dal 2009 Il Gigante partecipa alla Giornata Nazionale della Colletta Alimentare organizzata da Fondazione Banco Alimentare Onlus ogni anno, l’ultimo sabato di novembre. La giornata della Colletta Alimentare è diventata un importantissimo momento di coinvolgimento e sensibilizzazione della società civile al problema della povertà alimentare attraverso l’invito a un gesto concreto di gratuità e condivisione: fare la spesa per chi è in difficoltà attraverso la rete di supermercati che aderiscono all’iniziativa.
 
Nella giornata della Colletta Alimentare anno 2022, i nostri clienti hanno donato oltre 302.000 kg di prodotti confezionati tra cui pasta, olio, pelati, omogeneizzati, latte e biscotti; alimenti che il Banco Alimentare distribuisce continuativamente alle strutture caritative del territorio.
 
Ringraziamo tutti i clienti che hanno partecipato.

Raccolta alimentare per i nostri amici animali

Balzoo è un’associazione Animalista No-Profit che gestisce la logistica di centinaia di tonnellate di generi alimentari per cani e gatti, ridistribuendoli sulla maggior parte del territorio nazionale a sostegno di realtà e persone che si trovano in difficoltà economica e che non vogliono lasciare o abbandonare i propri amici a 4 zampe.

Il Gigante ha scelto di dare il proprio contributo durante le giornate di raccolta alimentare promosse da Balzoo ospitandone i volontari presso i propri supermercati con l’intento di favorire la raccolta di generi alimentari destinati a sfamare migliaia di animali domestici.

Con il nostro supporto, in occasione delle 4 giornate di raccolta svoltesi tra dicembre 2022 e settembre 2023, i nostri clienti hanno donato complessivamente 74 tonnellate di prodotti alimentari.

PASTI TUTTO L'ANNO

La Rete Banco Alimentare è la più grande realtà in Italia che recupera le eccedenze alimentari per distribuirle gratuitamente alle strutture caritative che offrono aiuto alimentare.

Tutti i prodotti donati da Il Gigante vengono controllati e selezionati nel rispetto delle norme di conservazione e stoccaggio e sono redistribuiti dalla Rete Banco Alimentare in totale sicurezza e nella piena tutela dei beneficiari finali.

Il Gigante nel 2023 ha donato al Banco Alimentare 530 tonnellate di alimenti destinati a tante persone e famiglie in difficoltà, equivalenti al oltre 1 milione di pasti*

* 1 pasto equivalente corrisponde a un mix di 500 g di alimenti in base ai LARN (Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia per la popolazione italiana).

DIAMO LUCE ALLA SOLIDARIETÀ

Dal 2012 il gruppo Il Gigante e la Rete Banco Alimentare sono impegnati nel Progetto “Diamo luce alla solidarietà”. Da allora i Supermercati e gli Ipermercati Il Gigante rinunciano all’installazione delle luminarie natalizie donando il valore equivalente in forma di buoni pasto alla Rete Banco Alimentare con lo scopo di donare pasti alle famiglie bisognose. L’iniziativa è attiva nelle regioni Lombardia, Piemonte ed Emilia.

Tutti per l’Emilia Romagna

Insieme abbiamo raccolto e donato 120.000 * euro per la popolazione dell’Emilia Romagna.
Con il vostro contributo abbiamo aiutato Croce Rossa Italiana nelle fasi di evacuazione, messa in sicurezza e assistenza della popolazione
* Importo raccolto con le donazioni in cassa da parte dei clienti e da parte de Il Gigante Supermercati.
donazioni-emilia-romagna-2023
immagine-mlv-2023

Comitato Maria Letizia Verga

Ringraziamo i nostri clienti per aver donato i punti blucard al Comitato Maria Letizia Verga. Insieme a voi abbiamo devoluto nel 2022 oltre 82.000 euro a sostegno di bambini e ragazzi con leucemia e linfoma e le loro famiglie.

L’associazione “Comitato Maria Letizia Verga” ODV nasce nel 1979 da genitori e medici impegnati nella lotta contro le leucemie infantili. Ne è fondatore e motore propulsivo Giovanni Verga, il papà di Maria Letizia, morta di leucemia a soli quattro anni, a cui viene intitolato il nuovo “Centro Maria Letizia Verga per lo Studio e la Cura della leucemia del bambino” di Monza. 43 anni di attività, 750 famiglie accolte nel Residence Maria Letizia Verga e più di 2.000 bambini e ragazzi guariti.

Il Residence Maria Letizia Verga di Monza è una struttura abitativa di accoglienza studiata nei minimi dettagli per rispondere alla necessità dei bambini / ragazzi in cura presso il Centro Maria Letizia Verga, residenti lontano dall’ospedale e non in grado di poter rientrare nella propria abitazione al termine delle giornate in Day Hospital. Per queste famiglie, in particolare nei casi di trapianto di midollo, la vicinanza all’ospedale è un fattore critico per il successo delle terapie.

Per info www.comitatomarialetizaverga.it

Comitato Maria Letizia Verga Passaporto Genetico

Ringraziamo i nostri clienti per aver donato i punti blucard al Comitato Maria Letizia Verga per la lotta contro la leucemia infantile. Insieme a voi abbiamo devoluto nel 2021 oltre 55.000 euro e nel 2020 oltre 53.000 euro alla ricerca per il passaporto genetico.

Il ‘passaporto genetico’ è lo strumento che individua il profilo genetico (passaporto) di ogni bambino malato, al fine di individuare una terapia personalizzata mirata a offrire le più alte opportunità di guarigione e una riduzione della tossicità.

Questo progetto riguarda la caratterizzazione complessiva delle anomalie cromosomiche e genetiche di ogni paziente italiano con Leucemia Linfoblastica acuta(circa 400/anno) e la sua risposta iniziale alla multi-chemioterapia, valutata mediante monitoraggio della Malattia Residua Minima (MRM).

La valutazione integrata di MRM e anomalie genetiche identifica sottogruppi di pazienti sempre più dettagliati, ai quali è associato un rischio progressivo di ricaduta di malattia e che quindi meritano una terapia di intensità proporzionale al rischio.

Il Comitato Maria Letizia Verga contribuisce a finanziare questo progetto al fine di aumentare la probabilità di guarire dalla leucemia e dai linfomi i bambini e gli adolescenti. I trattamenti terapeutici oggi a disposizione per la leucemia, pur efficaci, non sono altrettanto efficienti per arrivare all’obiettivo della cura totale e del miglioramento della qualità della vita. E’ impossibile riconoscere alla diagnosi di malattia quale paziente beneficerà e chi meno della terapia disponibile.

L’obiettivo della Medicina di Precisione è di integrare molteplici informazioni per dare la possibilità al medico di prescrivere la migliore cura ad ogni singolo paziente o a gruppi di pazienti più omogenei. Combinando i dati genetici e biologici con quelli clinici si possono ottenere diagnosi più precise, terapie più mirate, maggiore efficacia dei farmaci, minori effetti collaterali, migliore progettazione degli studi clinici.

Le stesse analisi identificano pazienti candidati a terapie mirate con farmaci ‘intelligenti’, che colpiscono solo le cellule leucemiche, così come pazienti a basso rischio di ricaduta ai quali può essere risparmiata la tossicità associata alle terapie più intensive.

Per info comitatomarialetiziaverga.it

Donazione
donazioni-ucraina-2022

tutti per l'ucraina

Insieme abbiamo raccolto e donato 120.000* euro per la popolazione ucraina.
La donazione a sostegno dell’intervento di Medici Senza Frontiere per i bisogni sanitari e umanitari ai rifugiati nelle zone al confine della guerra, in Polonia, Ungheria, Moldavia, Slovacchia, Bielorussia e Russia e per l’accoglienza dei profughi in Italia con un supporto socio-sanitario e assistenza psicologica.
* importo raccolto con le donazioni in cassa da parte dei clienti e da parte de Il Gigante Supermercati

IL GIGANTE
HA DONATO
100.000 MASCHERINE
AL BANCO ALIMENTARE

Anche nelle  settimane di emergenza sanitaria e di elevata preoccupazione vissute a marzo 2020, Il Gigante non ha rinunciato ad essere al fianco di Banco Alimentare, a sostegno di tutti coloro che hanno continuato a lavorare in prima linea nella lotta contro il COVID-19 e delle persone che si sono trovate ancora più in difficoltà.

La nostra catena di supermercati con oltre 60 negozi in Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna, con il supporto dei suoi 5000 dipendenti, ha continuato infatti a garantire aiuti al Banco Alimentare, tramite la costante fornitura di eccedenze alimentari  che il Banco ha distribuito, attraverso le strutture caritative partner, alle persone e alle famiglie bisognose sul territorio.

Consapevole delle difficoltà di reperimento delle protezioni contro l’epidemia, tra cui le mascherine necessarie a proteggere dal COVID-19 i volontari e gli operatori delle strutture caritative, fino alle persone in stato di bisogno, Il Gigante ha donato 100.000 mascherine al Banco Alimentare della Lombardia, del Piemonte e dell’Emilia Romagna.

28 marzo 2020

IL GIGANTE
INSIEME AL GRUPPO SELEX
HANNO DONATO
1 MILIONE DI EURO
ALL’OSPEDALE DI LODI
PER LA LOTTA CONTRO IL COVID 19

I supermercati IL GIGANTE insieme al gruppo SELEX hanno donato 1 milione di euro per sostenere l’emergenza sanitaria Coronavirus.

L’importo è stato devoluto all’Ospedale di Lodi (ASST-Lodi), all’Ospedale Sacco di Milano e alla Protezione Civile per la ricerca e per interventi urgenti a favore dell’emergenza sanitaria.

12 marzo 2020

Costruiamo la solidarietà

Il Gigante è lieto di aver partecipato e aiutato la ricerca presso l’Istituto Scientifico Eugenio Medea – Associazione La Nostra Famiglia di Bosisio Parini (LC).

I progetti che abbiamo sostenuto:

Astrolab – Laboratorio di Realtà virtuale e Robotica per la riabilitazione in età pediatrica – Il Gigante ha devoluto € 33.847,50 nel 2018 ed € 31.627,50 nel 2017 grazie – rispettivamente – alle 4.513  donazioni effettuate dai clienti che hanno aderito alla proposta del catalogo Blucard 2018 e alle 4.217 donazioni effettuate dai clienti che hanno scelto il progetto presente nel catalogo Blucard 2017

Ricerca sulla dislessia evolutiva – Il Gigante ha devoluto €14.422,50 grazie alle 1.923 donazioni effettuate dai clienti aderendo alla proposta del catalogo blucard 2016

Grazie ai clienti che hanno generosamente donati i loro punti blucard insieme a Il Gigante, sono stati devoluti complessivamente € 79.897,5.

5

GODEGA 4AUTISM

La Fondazione Oltre il Labirinto nasce nel 2009 a Treviso per volere di alcuni genitori con figli affetti da autismo. La Fondazione è impegnata da anni nella realizzazione del Villaggio “Godega 4Autism”, primo esempio europeo di cohousing per autismo che prende il nome dal Comune di Godega di Sant’Urbano (Treviso) dove si sta sviluppando. La filosofia che è alla base del progetto si ispira al concetto di comunità di inclusione e piena partecipazione progettuale e sociale. L’obiettivo è di porre al centro e nel cuore del sistema il soggetto con autismo e il suo diritto di rimanere nella comunità di cui fa parte, a contatto con la propria rete familiare e sociale. “Persona al centro” significa innanzitutto beneficiare di un sistema di prestazioni e servizi, ma anche essere soggetto attivo che collabora, partecipa, lavora, vive e si integra nella società in base alle proprie possibilità.

Il cohousing per autismo è in sintesi una comunità residenziale, lavorativa, terapeutica costituita da genitori di soggetti affetti da autismo, che vede il coinvolgimento di operatori, educatori, volontari, psicologi e di tutta la comunità estesa dell’area coinvolta. Attualmente sono in corso attività pratiche di cura e allevamento degli animali e di coltivazione, raccolta e pulitura dei prodotti ortofrutticoli; un laboratorio di cucina e uno di musicoterapia; uno di raccolta, cernita, pulitura e confezionamento dei tappi di sughero da inviare ai punti di riciclo e uno di falegnameria e meccanica per la riparazione di biciclette e l’assemblaggio di selle e pedaliere. Tutti i laboratori prevedono l’affiancamento di educatori e maestri di bottega.

Grazie ai clienti che, insieme al Gigante, hanno generosamente donato i loro punti blucard tramite le campagne catalogo premi 2014 e 2015, sono stati raccolti € 18.270 che la catena ha già devoluto alla Fondazione Oltre il Labirinto Onlus per l’acquisto di attrezzature dell’area ludica del Villaggio di Godega di Sant’Urbano (TV).

70x100_Grazie

ASTROLAB COSTRUIAMO LA SOLIDARIETÀ 2018

AstroLab è il Laboratorio di Realtà virtuale e Robotica per la riabilitazione in età pediatrica che ha ormai preso forma al Polo di Bosisio Parini dell’Istituto Scientifico Eugenio Medea e che verrà inaugurato nei prossimi mesi. L’Istituto si è dotato nel tempo di attrezzature per la riabilitazione via via più evolute e sofisticate, fino ad avere moderni robot e un ambiente di realtà virtuale. A breve sarà così possibile per i bambini effettuare percorsi di riabilitazione in modo più coinvolgente e partecipato in ambienti quali : l’Antro Magico (Laboratorio di realtà virtuale immersiva e analisi del movimento), l’Officina dei Robot (Laboratorio di robotica per la riabilitazione della mano, del polso, dell’arto superiore e dell’arto inferiore), la Finestra sullo Spazio (Laboratorio di stimolazione neurosensoriale immersiva), la Passeggiata Spaziale (laboratorio di analisi del cammino). Accanto a questi spazi specificatamente dedicati alla riabilitazione vi saranno: La Camera della Tuta Spaziale (Laboratorio di stampa 3D), Le Costellazioni Stellari (Laboratorio di pletismografia optoelettronica computerizzata), Le Sale del Reattore (Studi per i ricercatori che sviluppano nuovi scenari terapeutici e nuove tecnologie riabilitative per il continuo miglioramento dei trattamenti proposti).

Decisivo per ultimare questi spazi è stato il contributo de “Il Gigante”, che ha devoluto € 33.847,50, grazie alle 4.513 donazioni effettuate dai clienti che hanno scelto di aderire alla proposta del catalogo Blucard 2018.
“Dobbiamo ringraziare “Il Gigante” e i suoi clienti che per 3 anni hanno sostenuto un nostro progetto” commenta l’Ing.Damiano Rivolta, Direttore del Polo IRCCS di Bosisio Parini “ Con l’importante contributo di quest’ultimo anno possiamo dare l’avvio ad uno spazio unico e particolare per i bambini”.

Il Gigante è orgoglioso di aver partecipato e aiutato la ricerca presso un Istituto del nostro territorio così attento ai bambini e al loro sviluppo” dice il Presidente Giancarlo Panizza “e si augura che questo piccolo aiuto possa servire per un grande domani.”

ASTROLAB COSTRUIAMO LA SOLIDARIETÀ 2017

AstroLab è il Laboratorio di Realtà virtuale e Robotica per la riabilitazione in età pediatrica che sta prendendo forma al Polo di Bosisio Parini dell’Istituto Scientifico Eugenio Medea dell’Associazione La Nostra Famiglia.
L’Istituto si è dotato nel tempo di attrezzature per la riabilitazione via via più evolute e sofisticate, fino ad avere moderni robot e un ambiente di realtà virtuale.
Oggi queste tecnologie permettono di proporre ai bambini esercizi per facilitare il controllo del movimento, l’equilibrio, la postura, il reclutamento muscolare, l’ attenzione, la memoria, la coordinazione oculo-motoria, l’organizzazione visuo-spaziale. Queste attività vengono effettuate come fossero dei giochi, aumentando la motivazione e il coinvolgimento del bambino in trattamento, permettono di calibrare la difficoltà delle attività proposte sulla base delle reali capacità e potenzialità del piccolo paziente e di misurare e monitorare costantemente le prestazioni effettuate.
Grazie anche al contributo de Il Gigante (Rialto SpA), che ha devoluto € 31.627,50, a fronte delle 4217 donazioni effettuate dai clienti che hanno scelto di aderire alla proposta del catalogo blucard 2017, sono già partiti i lavori che, entro il prossimo settembre prevederanno l’allestimento di un unico spazio totalmente dedicato a laboratorio di gioco e cura, mettendo a disposizione in un nuovo ambiente che diventi per i bambini spazio terapeutico-ricreativo le tecnologie già oggi a disposizione all’interno dei reparti ospedalieri e sviluppandone le potenzialità attraverso nuovi device robotizzati di piccola dimensione, tools per il videotelling e mediatori avatar specifici che consentano ai bambini di svolgere alcuni giochi-esercizi direttamente a casa loro, sotto la supervisione remota degli specialisti.

“Un grazie grande a Il Gigante che ha scelto ancora un nostro progetto e ai suoi clienti che hanno dimostrato grande generosità” commenta l’Ing. Damiano Rivolta, Direttore del Polo IRCCS di Bosisio Parini “ premiando l’innovazione che ogni giorno mettiamo nella cura dei più piccoli”.

LaNostraFamiglia_mod

DISLESSIA EVOLUTIVA

Progetto presente sul catalogo de il Gigante ormai da 4 anni, nel 2016 ha rivolto la propria attenzione alla ricerca sulla dislessia e in particolare a quella dell’istituto scientifico Eugenio Medea – La Nostra Famiglia di Bosisio Parini (Lc). Grazie ai clienti che hanno generosamente donato i loro punti blucard insieme a il Gigante, sono stati raccolti €14.422,50 che la catena ha già devoluto, all’ Associazione La Nostra Famiglia per proseguire il progetto di ricerca.

“La dislessia evolutiva è un disturbo ereditario complesso caratterizzato da una difficoltà nell’apprendimento della lettura che coinvolge tra il 5% e il 17% della popolazione. Il progetto di ricerca dell’Istituto Scientifico Eugenio Medea – La Nostra Famiglia propone un nuovo approccio per verificare l’efficacia di un training con action videogames (AVG) nel prevenire l’insorgere di questa difficoltà in bambini di età pre-scolare con una diagnosi di Disturbo Specifico del Linguaggio. Dai primi risultati ottenuti è verosimile ipotizzare che l’utilizzo degli action videogames in bambini con difficoltà specifiche di linguaggio possa prevenire lo sviluppo di difficoltà in alcune delle funzioni cognitive associate all’apprendimento della lettura. Ad oggi, con uno studio su 70 bambini con diagnosi di Disturbo Specifico del Linguaggio (DSL) i primi risultati mostrano che il trattamento con action videogames porta ad un miglioramento non solo nelle abilità visuo-spaziali e attentive ma anche in quelle fonologiche. Questi risultati permettono di concludere che è verosimile pensare che riabilitare l’orientamento e lo spostamento visuo attentivo attraverso l’utilizzo degli action videogames in bambini con una diagnosi di DSL, può prevenire lo sviluppo di successivi deficit di lettura” Dice la dr.ssa Sara Mascheretti, responsabile del progetto di ricerca, che insieme ai colleghi coinvolti nel progetto afferma: “Ringraziamo tutti i clienti che hanno sostenuto il progetto e Il Gigante che ha creduto nella nostra attività ” “Il Gigante è orgoglioso di aver partecipato e aiutato la ricerca presso un Istituto del nostro territorio così attento ai bambini e al loro sviluppo” dice il Presidente Giancarlo Panizza “e si augura che questo piccolo aiuto possa servire per un grande domani.”